Fastweb inaugura la nuova sede di Cagliari

Fastweb ha inaugurato oggi, alla presenza di Claudia Medda, Assessore all’Innovazione Tecnologica del Comune di Cagliari, di Roberto Biazzi, Chief Human Capital Officer di Fastweb e di Claudio Pellegrini, responsabile mercato Executive e Pa di Fastweb, la nuova sede situata all’interno del Campus Sa Illetta presso Cagliari.  Con l’apertura dei nuovi uffici Fastweb prosegue così il suo percorso di crescita e rafforza la sua presenza nella Regione Sardegna dando un nuovo, importante impulso allo sviluppo del tessuto economico locale.

“Fin dalla sua nascita, 18 anni fa, Fastweb si è distinta per la sua naturale propensione all’innovazione e per lo sviluppo di reti ed infrastrutture che hanno significativamente contribuito alla digitalizzazione del Paese attraverso collegamenti super veloci in fibra ottica alla rete Internet” ha dichiarato Roberto Biazzi, Chief Human Capital Officer di Fastweb. “Un percorso di sviluppo reso possibile grazie anche alla continua crescita dell’azienda che oggi conta circa 2.500 dipendenti distribuiti tra 18 sedi. Anche con Cagliari proseguiamo, quindi, sulla strada dell’innovazione e della crescita acquisendo e mantenendo sul territorio competenze e figure professionali altamente qualificate”.   

L’apertura dei nuovi uffici avviene, infatti, in seguito all’acquisizione a dicembre da parte di Fastweb del ramo d’azienda Tiscali Business, comprensivo, tra l’altro, dei clienti Top Client di Tiscali Italia e del contratto quadro per i servizi di connettività (SPC) destinati alla Pubblica Amministrazione. Con il perfezionamento dell’accordo, lo scorso 10 febbraio, i 45 dipendenti del ramo d’azienda di Tiscali sono così entrati a far parte dell’organico di Fastweb. In particolare 24 dei dipendenti del ramo d’azienda lavorano presso la sede di Cagliari, principalmente con mansioni finalizzate allo sviluppo del business nel settore PA e Enterprise.

Grazie al via libera definitivo dato da Consip lo scorso febbraio, Fastweb è inoltre subentrata a pieno regime nella titolarità del contratto SPC in qualità di fornitore di servizi di connettività alla Pubblica Amministrazione nazionale e locale. È in corso proprio in questo periodo, sia per le Pubbliche Amministrazioni che per i clienti executive, la fase di migrazione verso la rete Fastweb.

“Oggi consolidiamo la nostra presenza in Sardegna perchè vogliamo dare un segnale di continuità e di impulso per lo sviluppo di un mercato per noi molto importante, quello delle aziende e della Pubblica Amministrazione, salvaguardando allo stesso tempo il   perimetro occupazionale e l’indotto” ha dichiarato Claudio Pellegrini, resp. Mercato Executive e Pa di Fastweb. “Contiamo quindi di incrementare rapidamente la nostra quota di mercato anche sul territorio sardo proponendoci come partner tecnologico di riferimento per l’erogazione di servizi innovativi e all’avanguardia che aiutino imprese e pubbliche amministrazioni a compiere un salto tecnologico verso la digitalizzazione”.

Con la piena operatività del nuovo presidio Fastweb intende, infatti, garantire stabilmente la propria presenza sul territorio per rafforzare le relazioni con le realtà imprenditoriali e le pubbliche amministrazioni offrendo non solo le migliori soluzioni di connettività, ma un ampio range di servizi Ict avanzati a supporto della digitalizzazione.

Con una quota pari al 28% Fastweb è, infatti, il primo operatore alternativo nel mercato per la fornitura di servizi di connettività e soluzioni Ict alle grandi aziende e alla PA. Grazie agli investimenti messi in campo per lo sviluppo della propria rete in fibra ottica e di altre infrastrutture, Fastweb è in grado di erogare le soluzioni più avanzate per la digitalizzazione e virtualizzazione dei processi, nell’ottica di accompagnare aziende e pubblica amministrazione nel processo di digital trasformation.

Fastweb metterà a disposizione dei propri clienti in Sardegna, oltre alla connettività in fibra, il proprio portafoglio di servizi a valore aggiunto basati su piattaforme Cloud che consentono di ottimizzare la gestione dei dati e delle risorse. Il tutto con la garanzia di massima sicurezza, grazie al nuovo Data Center Tier IV di ultima generazione, il primo certificato in Italia dall’Uptime Institute di New York per livello di affidabilità nella conservazione dei dati e nella business continuity. La struttura è inoltre integrata con il Security Operation Center di Fastweb, il centro di prevenzione degli attacchi informatici che assicura in ogni momento il massimo livello di protezione dei dati e delle infrastrutture di rete dei clienti.

Indietro

17/05/2017
Fastweb inaugura la nuova sede di Cagliari

Fastweb ha inaugurato oggi, alla presenza di Claudia Medda, Assessore all’Innovazione Tecnologica del Comune di Cagliari, di Roberto Biazzi, Chief Human Capital Officer di Fastweb e di Claudio Pellegrini, responsabile mercato Executive e Pa di Fastweb, la nuova sede situata all’interno del Campus Sa Illetta presso Cagliari. Con l’apertura dei nuovi uffici Fastweb prosegue così il suo percorso di crescita e rafforza la sua presenza nella Regione Sardegna dando un nuovo, importante impulso allo sviluppo del tessuto economico locale.


08/05/2017
Fastweb mobile: niente sarà più come prima!

Fastweb compie un passo decisivo verso la trasformazione in operatore pienamente convergente, presentando un’offerta di telefonia mobile radicalmente innovativa: trasparenza, libertà, senza limiti, sono i tre pilastri attorno ai quali l’azienda ha disegnato le proprie soluzioni mobili per le famiglie italiane, introducendo dei significativi cambiamenti nel settore.


04/05/2017
Partnership tra Comune di Torino e Fastweb: connettività a 1 Giga per la sperimentazione di servizi smart city

È stata presentata oggi, nel corso di una conferenza stampa che si è svolta nella Sala delle Colonne di Palazzo Civico, alla presenza di Paola Pisano, assessora all’Innovazione, di Alberto Sacco, assessore al Commercio, Lavoro e Turismo e di alcuni rappresentanti di Fastweb una partnership tra l’operatore di TLC e il Comune di Torino.

L’iniziativa costituisce la parte nevralgica di un piano che vuole fare di Torino un laboratorio di innovazione per tecnologie digitali e servizi di smart city confermando la vocazione della città, una delle più connesse e smart d’Italia e quelle di Fastweb, operatore storicamente in prima linea nella diffusione delle più moderne tecnologie di comunicazione.