Lettera agli Stakeholder

Cari Stakeholder,

Il 2015 è stato caratterizzato per Fastweb dal consolidamento della propria posizione nel mercato della banda larga in Italia grazie a offerte innovative e alla qualità, velocità e stabilità della propria connessione Internet. La crescita di ricavi, di margini e del numero dei clienti, pur in un mercato caratterizzato da una forte concorrenza e pressione sui prezzi, unitamente al crescente successo presso i consumatori e le aziende, indicano che la strategia di forti investimenti infrastrutturali di Fastweb soddisfa le esigenze del mercato italiano.

Infatti, grazie all’importante impegno di investimento, è proseguita la realizzazione della rete a banda ultralarga con velocità sino a 100 mega, che ha raggiunto a fine dicembre 6,3 milioni di famiglie nelle prime 73 città e arriverà a 7,5 milioni di case o il 30% della popolazione italiana al 2016. A questo sforzo, Fastweb ha affiancato un secondo grande progetto per l’estensione dell’accesso alla rete a banda ultralarga per la popolazione e per favorire la digitalizzazione del Paese: grazie al piano WOW FI in 46 città italiane è già oggi possibile per i clienti Fastweb accedere gratuitamente all’innovativo servizio di rete broadband wi­fi all’aperto, in community con altri utenti Fastweb.

Grazie all’elevata velocità della propria rete a banda ultralarga Fastweb, nel mese di novembre e di dicembre, si è collocata in prima posizione nell’Indice ISP Speed di Netflix (1) , la classifica degli Internet service provider basata sulle attuali performance di Netflix sulle reti dei fornitori internet italiani.

Nel 2015, oltre che nella realizzazione della rete, Fastweb ha investito nella creazione del più avanzato Datacenter in Italia, inaugurato nel corso del secondo trimestre, dedicato ad offrire servizi cloud e di sicurezza ai grandi clienti. Con questo investimento, Fastweb ha potenziato offerta e posizionamento nel crescente mercato dei servizi cloud, rafforzando il ruolo di secondo operatore di mercato in Italia nel segmento dei servizi di telecomunicazioni per aziende, dove detiene una quota complessiva di mercato del 25%.

L’impegno dell’Azienda è così costantemente indirizzato ad analizzare le esigenze dei propri clienti per rispondere ed anticiparne le necessità di connettività ad alta velocità, anytime anywhere in piena sicurezza.

Poiché qualità e capacità di soddisfare i bisogni dei clienti rappresentano, da sempre, un binomio inscindibile nella strategia di Fastweb, in aggiunta alle offerte e alle soluzioni tecnologiche innovative l’Azienda ha avviato alcuni progetti organizzativi orientati al miglioramento dell’efficienza interna e al consolidamento della strategia Customer Centric. Si tratta della Digital Transformation, processo innovativo interno non solo indirizzato alla adozione di tecnologie a tutti i livelli Aziendali, ma che punta alla connettività, alla condivisione e all’inclusione di tutti i soggetti interni ed esterni coinvolti, trasformandoli da destinatari dei servizi a protagonisti del processo di sviluppo.

 

In tale contesto di innovazione il Bilancio di Sostenibilità 2015 si colloca come lo strumento di rendicontazione che riporta i risultati ottenuti nel periodo di riferimento, la descrizione dei principali eventi e gli obiettivi di responsabilità sociale per il prossimo periodo.

Le tematiche rilevanti in ambito economico, sociale e ambientale sono integrate e allineate alle strategie Aziendali, i temi della responsabilità sociale e il governo degli stessi sono quindi gli elementi che guidano la stesura del Bilancio di Sostenibilità.

Anche per il 2015, così come per gli anni scorsi, il Bilancio di Sostenibilità è stato pubblicato a seguito di una analisi degli esiti delle campagne di condivisione con le principali categorie di Stakeholder: net promoter score e customer experience, sondaggi interni, focus group, allineamento con partner e fornitori rispetto ai principi e ai valori Aziendali, esiti derivanti dalla partecipazione ai tavoli di lavoro istituzionali e di ricerca per la collettività.

Il nostro intento è migliorare costantemente i risultati ottenuti nell’ambito della responsabilità d’impresa insieme alla nostra capogruppo Swisscom. Ci impegneremo quindi a proseguire coerentemente su questa strada in vista del raggiungimento dei traguardi prefissati per i prossimi anni, per essere certi di eccellere nella nostra performance.

Cordialmente,

Urs Schaeppi
Presidente del Consiglio di Amministrazione

sign-uus

Alberto Calcagno
Amministratore Delegato

sign-ac